Ambiente Alpino

Le Alpi sono la catena montuosa più importante d’Italia e d’Europa. Formate tra i 100 milioni e i 15 milioni di anni fa a causa dello scontro delle zolle tettoniche europea e africana ancora oggi sono montagne in crescita ed in continua modificazione (ovviamente con tempi geologici). L’uomo ha iniziato a colonizzarle al termine dell’Ultima Grande Era Glaciale, 15.000 anni fa, e da allora la convivenza uomo-ambiente non è mai terminata.

Parco Nazionale dello Stelvio
Il Parco Nazionale dello Stelvio è il maggiore parco d’Italia, si estende nel cuore delle Alpi e comprende vallate verdeggianti, creste, fiumi e ghiacciai perenni. In questo ambiente naturale tanto variegato si amalgamano alla perfezione architetture rurali locali che costituiscono affascinanti impronte del passato in perfetto equilibrio con tutto ciò che le circonda.
Durata: 1/3 giorni
Pernottamento: in albergo
Periodo: primavera inoltrata
Rivolto alle Scuole Medie e Superiori

Parco Nazionale del Gran Paradiso
Lungo i percorsi di caccia del Re Vittorio Emanuele II, per incontrare camosci, marmotte, e il simbolo del Parco lo STAMBECCO. Insieme impareremo a riconoscerli e a capirne le abitudini attraverso le innumerevoli tracce lasciate lungo il loro cammino.
Durata: 1/3 giorni
Itinerario 1 giorno: Cogne – Gimillan – Valnontey – Rifugio Sella – Cascate di Lillaz
Programma di massima per 3 giorni:
Primo Giorno: arrivo a Cogne in pullman e partenza del trekking  per la salita al Rifugio Sella
Secondo giorno: escursione naturalistica nel parco
Terzo giorno: rientro a Cogne
Pernottamento: in rifugio
Periodo: autunno e primavera inoltrata, in inverno con racchette da neve
Rivolto alle Scuole Elementari, Medie e Superiori

Parco dell’Adamello
Un Parco incastonato nelle Alpi Retiche, un insieme di vette e valli che racchiudono il ghiacciaio più grande d’Italia, il Ghiacciaio dell’Adamello. Un ambiente variegato e ricco di storia e natura.
Durata:1/3 giorni
Pernottamento: in hotel
Periodo: primavera inoltrata e autunno
Rivolto alle Scuole Medie e Superiori

Riserva Naturale: le Marmitte dei Giganti
Le Marmitte dei Giganti sono fori ellittici o circolari scavati nella roccia viva dalla forza dei ghiacciai; quelle di Chiavenna sono le più numerose e spettacolari. Un trekking per tornare all’età glaciale e imparare la geologia sul campo.
Durata: 1 giorno
Itinerario: Chiavenna – Cascate dell’Acquafraggia – Savogno
Periodo: autunno e primavera
Rivolto alle Scuole Medie e Superiori

Val Codera, la Valle Senza Strade
La Val Codera è situata a Nord del Lago di Como, una valle dove asfalto e macchine non sono ancora giunti, dove gli uomini vivono in semplicità lottando per mantenere intatto e tranquillo il loro “nido”.
Durata: 2 /3 giorni
Programma di massima:
Primo Giorno: arrivo a Novate Mezzola con i mezzi; partenza del trekking per il Rifugio Brasca
Secondo giorno: escursione naturalistica nella valle
Terzo giorno: rientro a Novate Mezzola seguendo il Tracciolino
Pernottamento: in rifugio
Periodo: autunno e primavera
Rivolto alle Scuole Medie e Superiori

Val Zebrù, sulle Tracce degli Animali
Quale posto migliore per avvistare il cervo da vicino e conoscere l’ambiente dove vive in compagnia di camosci, stambecchi e aquile?
Durata: 1/3 giorni
Itinerario: Escursioni in Val Zebrù e dintorni
Pernottamento: in albergo
Periodo: primavera inoltrata
Rivolto alle Scuole Medie e Superiori

Val di Pejo, Ascoltando il Bosco
La Val di Pejo: una piccola vallata d’incantevole bellezza, dipinta da foreste di abeti e larici sovrastati dal possente spettacolo dei ghiacciai.
Durata: 2/3 giorni
Pernottamento: in albergo
Periodo: primavera inoltrata
Rivolto alle Scuole Medie e Superiori

Val di Mello, la Culla del Sassismo
La Val di Mello, laterale della Val Masino, è senza dubbio uno dei luoghi più incantevoli e suggestivi delle Alpi; una comoda mulattiera consente di addentrarsi in un ambiente unico tra austere pareti di granito luccicante, numerose cascate, torrenti, laghetti e lembi di boschi secolari di faggi  e larici. Qui, sulle pareti verticali e sui massi del fondovalle che si confondono con gli antichi nuclei rurali, è nato il “sassismo”, un modo giocoso e divertente di interpretare l’alpinismo classico.
Durata: 1 giorno
Itinerario: San Martino – Cascina Piano – Rasica – San Martino
Periodo: autunno e primavera
Rivolto alle Scuole Elementari, Medie e Superiori

Val d’Otro e i Walser
La Val d’Otro è una laterale della Val Sesia accessibile solo a piedi percorrendo un’antica mulattiera. Le sei frazioni di Otro sono abitate solo in primavera e le case di pietra e legno mantengono ancora oggi la struttura originaria Walser, l’antica popolazione germanica che nel VIII secolo si è insediata in alcune valli del Piemonte e della Val d’Aosta.
Durata: 2/3 giorni
Pernottamento: in rifugio
Periodo: primavera inoltrata
Rivolto alle Scuole Medie e Superiori

Valle Pesio
Una Valle di Confine, in cui convivono cime innevate e sprazzi di macchia mediterranea; un ambiente unico per la ricchezza e varietà di vegetazione e fauna. Da qualche anno su questi monti è ricomparso il lupo.
Durata: 1/3 giorni
Periodo: autunno e primavera
Rivolto alle Scuole Medie e Superiori

Val Fabiolo e il Trenino Rosso del Bernina
La Val Fabiolo prende il nome dal termine dialettale “fabgiol”, piccolo faggio; appare come una forra profonda e orrida, scavata in passato dal Torrente Taranto. Una valle ombrosa e misteriosa tanto da essersi meritata il nome di “Valle degli Spiriti”. Un’escursione tra natura e leggenda.
Durata: 1/3 giorni
Periodo: autunno e primavera
Rivolto alle Scuole Medie e Superiori

L’osservatorio astronomico della Val Barthelemy
Cammineremo in una delle più belle valli della Val d’Aosta e con esperti astronomi osserveremo da vicino l’attività del sole. La sera l’immenso cielo stellato con telescopi e fotocamere.
Durata: 2/3 giorni
Itinerario: Alpeggi di Sant Bartelemy – Antiche miniere – Alpeggio alto di Fontaney
Note: osservazioni astronomiche diurne e serali
Pernottamento: in ostello
Periodo: autunno e primavera
Rivolto alle Scuole Elementeri, Medie e Superiori

Le Dighe della Val Formazza
La Val Formazza, ultimo spettacolare lembo di Piemonte al confine con la Svizzera, famosa per le sue origini Walser, il suo territorio naturale e per la produzione di energia idroelettrica, con le sue numerose dighe e centrali, non per ultima la Cascata del Toce, che fa da cornice a tutto questo paradiso.
Durata: 2/3 giorni
Pernottamento: in Hotel
Periodo: primavera inoltrata
Rivolto: alle Scuole Medie e Superiori